Beat Walti lascia la carica di capogruppo PLR

Il suo successore sarà eletto all’inizio del prossimo anno

Il Consigliere nazionale PLR Beat Walti, ha annunciato quest’oggi nel corso della riunione del Gruppo parlamentare liberale-radicale le proprie dimissioni dalla carica di capogruppo alle Camere federali a partire dalla prossima seduta primaverile del parlamento. Dopo cinque anni in questo ruolo, Walti ha scelto di concentrarsi maggiormente sul lavoro da Consigliere nazionale e nelle commissioni a tema economico, oltre che sulle sue attività professionali. Il partito e il Gruppo parlamentare lo ringraziano sin d’ora per il suo costante impegno in favore della politica liberale radicale e per la sua apprezzata direzione del Gruppo in questi ultimi, turbolenti, anni. Beat Walti continuerà a rivestire la sua carica di Consigliere nazionale. La procedura per la sua successione sarà lanciata e precisata all’inizio del prossimo anno.

La decisione di rinunciare al ruolo di capogruppo quando il momento si sarebbe rivelato opportuno l’avevo maturata già da tempo. Dopo oltre una legislatura con questa carica e due anni prima delle elezioni, questo momento è arrivato”, ha dichiarato Beat Walti. La stretta collaborazione con la nuova presidenza del partito permette inoltre a Beat Walti di dirsi fiducioso sulla possibilità per il partito di raggiungere obiettivi ambiziosi, grazie all’unione di tutte le forze del PLR.

Beat Walti siede dal 2014 al Consiglio nazionale. È stato membro della Commissione dei trasporti e delle telecomunicazioni. In seguito, nel 2015, è passato alla Commissione dell’economia e dei tributi (CET). Zurighese, 53 anni, ha assunto ad interim il ruolo di capogruppo PLR al momento dell’annuncio della candidatura al Consiglio federale da parte di Ignazio Cassis. È poi stato formalmente eletto alla carica di capogruppo il 17 novembre 2017. Walti continuerà ad occupare il suo posto in seno alla CER e ad impegnarsi in favore del partito. Tutto il PLR e il Gruppo parlamentare desiderano ringraziare Beat Walti per il suo costante impegno nel promuovere i valori liberali-radicali, valori che continuerà a difendere anche dopo la fine del suo mandato alla testa del Gruppo parlamentare PLR alle Camere federali.

La procedura per la sua successione sarà comunicata all’inizio del prossimo anno.

PLR.I Liberali Radicali. Avanti insieme.